Sudamina nei bambini: come si cura

La pelle dei bambini è molto più delicata di quella degli adulti e per questo motivo  spesso va incontro a infiammazioni e piccoli problemi. Si parla ovviamente di problemi non particolarmente gravi ma che possono comunque causare dei leggeri fastidi. Nell’articolo odierno concentreremo la nostra attenzione su uno di questi, la sudamina, un’ irritazione cutanea che si presenta soprattutto nelle giornate particolarmente afose. Vedremo in queste righe come riconoscerla e curarla in tempi brevi.

Cos’è la sudamina?

La sudamina, conosciuta anche come miliaria, è una sorta di irritazione cutanea caratterizzata dalla presenza di piccole vescicole che danno un fastidioso prurito. Essa è presente soprattutto nei bambini dai 2 ai 7 anni in estate ed è dovuta al sudore abbondante. Infatti i bambini, in estate e nelle giornate afose, sudano tantissimo e spesso se impegnati nel gioco o altro, si dimenticano di spogliarsi e quindi non vi è la dispersione del calore. In questo modo si manifesta la sudamina o altre fastidiose irritazioni cutanee.

La sudamina in genere si manifesta nella parte alta del corpo, prevalentemente nel torace, ma in alcuni casi è presente anche nelle braccia, nelle ginocchia e nei piedi.

Esistono tre tipologie di sudamina che hanno caratteristiche molto differenti fra loro:

Sudamina Cristallina: può essere considerata la forma più lieve ed è caratterizzata da presenza di pustole, della grandezza di 1-2 mm, con all’interno un liquido trasparente;

Sudamina Rubra: è considerata la forma più comune caratterizzata da pustole più grandi e di colore rossastro;

Sudamina Profonda: questa è la forma più grave che si caratterizza con pustole tondeggianti che causano un forte prurito.

Le tre tipologie possono essere comunque curate e non provocano problemi particolari.

Sudamina: rimedi 

La natura ci offre diversi rimedi per questa problematica, che, nella maggior parte delle volte, si risolve in tempi molto brevi e sempre positivamente. Vediamo più nel dettaglio quali sono questi rimedi:

Se il bambino è molto piccolo e ha ancora il pannolino un’accortezza potrebbe essere quella di scegliere i pannolini lavabili al posto di quelli classici che si comprano nei supermercati. Solo in questo modo la pelle del bambino respirerà meglio e non vi sarà il problema del ristagno del sudore nelle parti intime.  E’ anche importante lasciare il bambino ogni tanto libero dal pannolino per far asciugare la parte.

Altro rimedio contro la sudamina è legato al bagnetto del bimbo che deve essere fatto frequentemente in modo tale da impedire che il sudore ristagni troppo sulla pelle. Nell’acqua del bagno si può aggiungere anche un pochino di amido di mais o del bicarbonato.

Non dimenticare, inoltre di utilizzare sempre abiti di cotone che permettano alla pelle di respirare.